Ara giacinto (Anodorhynchus hyacinthinus)

Ara giacinto :

L’ara fronterossa termine sientifico Anodorhynchus hyacinthinus è originaria del Sudamerica centrale e orientale, è l’ara  più grande del mondo, nonché la più grande specie di pappagallo volatore, dato che il kakapo della Nuova Zelanda è incapace di volare, può pesare fino a 3,5 kg. In termini di lunghezza, invece, è più grande di qualunque altra specie di pappagallo. Nonostante sia facilmente riconoscibile, può essere confusa con la più rara e piccola ara indaco. La sua popolarità tra gli animali da compagnia è una delle principali cause del declino delle popolazioni selvatiche.

Caratteristiche :

Ara giacinto
Ara giacinto

L’ara giacinto è lunga fino a 120 cm e pesa 1,5–2 kg. L’apertura alare è di 120–140 cm, è  quasi completamente azzurra, ma sotto le ali è di colore nero. Ha un grosso becco nero con delle zone di pelle nuda color giallo brillante lungo i margini del ramo inferiore e intorno gli occhi. La femmina e il maschio sono quasi indistinguibili, ma la femmina è leggermente più gracile.

L’ara giacinto è un pappagallo che si affeziona molto ad una persona, una volta addomesticato è docile, gentile e devoto, al pari di un cane con la persona che lo accudisce, ama molto giocare giocare ed è  in grado di eseguire esercizi di abilità.

Ha un becco molto potente ed è un buon parlatore. Può diventare aggressivo quando arriva alla maturità sessuale. Necessita di una voliera di grandi dimensioni, molti giocattoli e bagni giornalieri e non è raccomandabile in assoluto averlo in appartamento o dentro casa. E’ consigliabile avere molta esperienza nel maneggiare le Ara prima di avere a che fare con un Ara giacinto.

Ha una voce molto forte e il richiamo è dato da due grida ripetute a breve intervallo fra loro.

  • Lunghezza : totale del corpo 95- 120 cm.
  • Peso : circa 1250 – 2000 grammi.
  • Età : vive mediamente 80 anni.
  • Classificazione Appendice/CITES I : include specie gravemente minacciate di estinzione per le quali è rigorosamente vietato il commercio. Essa comprende numerose specie di animali e piante, da alcuni pappagalli ai felini maculati, dall’elefante africano alle scimmie antropomorfe, dalle tartarughe marine a numerosi rapaci, comprendendo altresì alcune farfalle e conchiglie, lemuri, mammiferi marini e molti altri oltre a numerosi vegetali quali alcune agavi, molti cactus, alcune particolari euforbie, numerose specie di Aloe, molte orchidaceae, la cosiddetta palma del pane (Encephalartos sp.) e la Cycas nana. Esclude dai controlli i semi, i frutti, le parti e i prodotti derivati dalle piante propagate artificialmente. Fra le specie animali nostrane incluse nell’Appendice I della Cites si ricordano il Camoscio d’Abruzzo (Rupicapra pyrenaica ornata), la Lontra comune (Lutra lutra), la Foca monaca (Monachus spp.), e numerosi rapaci sia notturni che diurni.
  • Diffusione :  L’ara giacinto sopravvive oggi in Sudamerica in tre aree principali, la regione brasiliana del Pantanal e le regioni della Bolivia orientale e del Paraguay nord-orientale ad essa adiacenti, la regione del Cerrado, nell’entroterra del Brasile orientale (Maranhão, Piauí, Bahia, Tocantins, Goiás, Mato Grosso e Minas Gerais) e nelle aree relativamente aperte associate al corso dei fiumi Tocantins, Xingu e Tapajós, nonché sull’isola di Marajó, ai margini orientali del Bacino Amazzonico, in Brasile.
  • Reperibilità : Difficile da reperire.

Creative Commons License

This work is licensed under a Creative Commons Attribution 3.0 Unported License.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.