Ara dal collare ( Primolius auricollis)

Ara dal collare :

L’ ara dal collare termine scientifico Primolius auricollis è una piccola specie di ara originaria del Sudamerica centrale.

L’ ara dal collare venne descritta per la prima volta nel 1853. Recentemente è stata spesso classificata nel genere Propyrrhura, ma tale nome non rispetta le regole dell’ICZN “”Codice Internazionale di Nomenclatura Zoologica “”. In passato veniva anche classificata nel genere Ara, ma attualmente in tale genere vengono incluse solo alcune delle are più grandi.

Caratteristiche :

Ara dal collare
Ara dal collare

L’ ara dal collare ha una lunghezza che si aggira sui 38 cm, la metà dei quali  è costituita dalle penne della coda. Ha piumaggio generale verde, ma presenta un caratteristico collare giallo sulla parte posteriore del collo. Questo collare si sviluppa con l’età e quello degli esemplari adulti presenta colori più brillanti. La fronte e la corona sono nero brunastre, la coda è rossa alla base, verde al centro e azzurra all’estremità. Il lato inferiore della coda e delle remiganti è giallo-verdastro, così come quello di altre piccole specie di ara, come l’ara aliblu e l’ara panciarossa. Le zampe sono rosa chiaro e l’iride varia dal rossastro al giallo chiaro. Sulla faccia è presente un’ampia zona glabra di colore bianco, il becco molto massiccio, è nero, ma spesso ha la punta di color grigio chiaro, è un pappagallo abbastanza rumoroso, timido ma rapidamente addomesticabile e confidente. Discreto parlatore. Adora triturare rami freschi e ogni tanto fare il bagno.  È curioso e con una sorprendente capacità mimica, ma la sua voce può risultare elevata e in molte occasioni può disturbare. Ha bisogno di una buona socializzazione.

  • Lunghezza : totale del corpo 38cm.
  • Peso : circa 250 grammi.
  • Età : vive mediamente 40 anni.
  • Classificazione Appendice/CITES II : include specie il cui commercio è regolamentato per evitare uno sfruttamento incompatibile con la loro sopravvivenza. Fra gli animali si ricordano tutte le specie non incluse in Appendice I di scimmie, lupi, orsi, lontre, felini, zebre, pappagalli, guanachi, coccodrilli, tucani, iguane, varani, cobra, salamandre, farfalle, conchiglie, coralli, storioni (e le loro uova, il prezioso caviale) e, per la flora, le Palme del Madagascar, alcune tillandsie, piante carnivore, felci arboree della famiglia delle Dicksoniaceae e Didieraceae, euforbie, ciclamini, numerose orchidee e cicadine.
  • Diffusione : abita in foreste e aree boschive, savane e praterie con alberi sparsi. Si incontra soprattutto in pianura, ma in certi luoghi si spinge fino a 1700 metri di quota.(Brasile, Mato Grosso, Bolivia del Nord ed orientale, Paraguay, Argentina nord-ovest).
  • Reperibilità : Abbastanza difficile da reperire.

Creative Commons License

This work is licensed under a Creative Commons Attribution 3.0 Unported License.