Ara golablu (Ara glaucogularis)

Ara golablu :

L’ara golablu termine sientifico Ara glaucogularis è un pappagallo della famiglia degli Psittacidisimile e molto simile all’Ara ararauna, ma il del dorso è più chiaro e grigiastro la gola azzurra e le parti inferiori gialle, guance nude, bianche e orlate da piccole piume azzurre, becco nero e iride gialla.

Caratteristiche :

Ara golablu
Ara golablu

L’ara golablu è lunga fino a 85 cm e pesa mediamente 750 grammi,  ha un grido molto più duro ed incisivo rispetto all’Ara ararauna. Inizialmente può essere diffidente ma prende confidenza con la persona che se ne occupa, ha un carattere forte ed è quindi sconsigliabile per chi non ha esperienza con i grossi pappagalli. Può apprendere discretamente qualche parola ed esercizio di abilità. Ha un becco possente ed perciò consigliabile lasciare sempre a disposizione rami da scorticare. Gli piace fare il bagno.

  • Lunghezza : totale del corpo 70- 85 cm.
  • Peso : circa 750 grammi.
  • Età : vive mediamente 80 anni.
  • Classificazione Appendice/CITES I : include specie gravemente minacciate di estinzione per le quali è rigorosamente vietato il commercio. Essa comprende numerose specie di animali e piante, da alcuni pappagalli ai felini maculati, dall’elefante africano alle scimmie antropomorfe, dalle tartarughe marine a numerosi rapaci, comprendendo altresì alcune farfalle e conchiglie, lemuri, mammiferi marini e molti altri oltre a numerosi vegetali quali alcune agavi, molti cactus, alcune particolari euforbie, numerose specie di Aloe, molte orchidaceae, la cosiddetta palma del pane (Encephalartos sp.) e la Cycas nana. Esclude dai controlli i semi, i frutti, le parti e i prodotti derivati dalle piante propagate artificialmente. Fra le specie animali nostrane incluse nell’Appendice I della Cites si ricordano il Camoscio d’Abruzzo (Rupicapra pyrenaica ornata), la Lontra comune (Lutra lutra), la Foca monaca (Monachus spp.), e numerosi rapaci sia notturni che diurni.
  • Diffusione :  L’ara gola blu ha un areale frammentato, localizzato nella regione di Beni, nel nord della Bolivia. Frequenta le savane periodicamente allagate, i boschi di palme e le foreste secondarie.
  • Reperibilità : Difficile da reperire.

Creative Commons License

This work is licensed under a Creative Commons Attribution 3.0 Unported License.